Utilizziamo i cookie per migliorare la vostra esperienza. Con l'uso continuato di questo sito si accetta tale utilizzo. Per modificare le impostazioni si prega di vedere la nostra politica.

Skiathos

Proprio come molte altre parti della Grecia, l'isola di Skiathos ha una storia di regola al di fuori. E come molte altre isole in tutto il Mar Egeo, vi è il ritornello familiare dell'insediamento, lo sviluppo della città, l'invasione, la sconfitta, nuovo insediamento ... Tutti questi eventi hanno portato alla costruzione di insediamenti difensivi. Il Kastro, costruito su una collina inespugnabile, è solo un esempio.
Skiathos fu colonizzata dai Traci nel tempo preistorico, poi Cretesi nel 16 ° secolo aC , che ha introdotto la vite e le olive a Skiathos, che oggi è (a parte il turismo) l'industria principale dell'isola. Nel 7 ° secolo aC , I Chalkidians stabilirono qui e l'isola divenne un luogo strategicamente importante nelle guerre persiane nel 5 ° secolo aC e ha svolto un grande ruolo per essere un posto di guardia-out e dando segnali agli altri greci sulle mosse del nemico. Il Chalkidians ha anche sviluppato la prima città di Skiathos sul lato est del porto e usato l'isola come base navale per la propria flotta. Durante questo periodo, l'isola in realtà aveva due principali città, l'altra era una piccola città vicino alla spiaggia Xanemon verso il nord.
In 481 aC la flotta del re persiano Serse stava preparando ad attaccare l'inferiorità numerica flotta greca, che nel Euoboea nord. Egli stanza sue navi lungo la costa di fronte di Skiathos. Durante la notte una terribile tempesta soffiava, 400 navi sono stati persi e re Serse è stato costretto a fare tappa a quello che oggi è conosciuto come spiaggia Serse, di riparare ciò che restava della sua flotta. Su una barriera tra Skiathos un continente, si possono vedere i resti di una colonna di pietra. Questo è stato pensato per essere il primo faro del mondo, costruita da Serse, in modo da poter muovere le navi di notte ed evitare di essere visto.
Quando i persiani finalmente si ritirarono dalla Grecia, Skiathos arruolato nella federazione ateniese navale nel 476 aC
In 378 aC Seconda Alleanza Ateniese è stato creato e Skiathos divenne nuovamente un alleato di Atene. Più tardi, l'isola passò nelle mani dei macedoni, ma sempre rimasto in buoni rapporti con Atene.
Fino a quando i romani hanno riguadagnato il controllo su Skiathos nuovamente nel 146 aC , È stata invasa da Mitridate, Attalo, gli abitanti di Rodi, e Philipp III e, a causa di tutto il cambiamento e l'incertezza, è diventato un paradiso per i pirati.
42 aC l'isola è stata restituita ad Atene in dono dai Romani e divenne autonoma sotto Settimio Severo. A quel tempo, l'isola, nota per il suo vino eccezionale, era abbastanza ricco per avere una propria moneta e goduto di una relativa libertà.
330 Skiathos dC cadde sotto il controllo bizantino. I prossimi duecento anni di questo periodo furono irto di attacchi dei pirati, costringendo l'intera popolazione dell'isola per cercare sicurezza nel Kastro. Quando il Sporadi sofferto grande povertà nel 1207, Skiathos è stato sequestrato dai Franchi e dato alla casa opprimente del veneziano Gyzis, che poi costruì il Bourtzi per sconfiggere l'isola dai pirati. Questo è stato solo poco successo e sotto Phillip Gyzi l'isola degenerò nella sede di una banda di pirati. Nel 1276 tuttavia, la flotta bizantina riuscito a scacciarli e e fino al 1453, quando Costantinopoli cadde nelle mani dei Turchi, l'isola rimase sotto il dominio bizantino. Ma comunque, incursioni dei pirati erano ancora affliggono Skiathos e le isole circostanti così la gente di Skiathos cercato di proteggere se stessi e costruirono una fortezza su una collina inespugnabile, che si affaccia sul mare, mentre non essere visto dal mare, allo stesso tempo: il Kastro, che divenne capitale dell'isola fino al 1862.
Nel 1538 l'isola è stata invasa dai Turchi sotto l'ammiraglio famigerato Barbarossa. Dopo difendersi per una settimana, la gente di Skiathos poteva più resistere ed i Turchi hanno preso d'assalto il Kastro, uccidendo uomini, donne e bambini. Sotto il dominio turco rigorosa e con molti rifugiati dal continente, Skiathos era totalmente impoverito.
Durante la rivolta generale del 1821, Skiathos partecipato e il Monastero di Evangelistria svolto un ruolo importante nel fornire la sicurezza e il supporto per molti guerrieri famosi di quel tempo. Molti incontri dei generali pre-rivoluzionari si sono svolte qui e si suppone che sia il luogo, in cui la prima bandiera della Grecia è stato progettato e benedetta nel 1807. Dopo la liberazione della Grecia nel 1829, le persone rimaste Kastro e ha iniziato a costruire Skiathos nella sua sede attuale e nel 1862 è stato completamente abbandonato Kastro e tutti si erano trasferiti in città dalla porta.
In seconda guerra mondiale, Skiathos divenne un punto di sosta per le truppe alleate, che ha seguito lo stesso percorso Serse utilizzato più di mille anni prima e sono stati tagliati fuori dai tedeschi. Essi sono stati spediti per l'isola e nascosti nel Kastro aspettare per le barche per la Turchia. Nella guerra, l'isola fu bruciato così oggi la maggior parte della città di Skiathos è nuova anche se ben pochi degli edifici originali rimangono ancora.
L'ultimo cambiamento più grande per l'isola è stata l'invasione dei turisti. A partire dal 1960, sempre più persone è venuto a visitare Skiathos. Alberghi, Ville e un aeroporto seguirono. Il primo volo charter non è stato fino al 1983, però. Molti dei primi turisti si innamorò dell'isola e siamo stati, aggiungendo i loro nomi a un lungo elenco di coloni attraverso i secoli. Fino ad allora, l'economia dell'isola è basata solo sull'agricoltura. Oggi, Skiathos è l'isola più cosmopolita delle Sporadi e ha alcune delle migliori spiagge, non solo della Grecia, ma del Mediterraneo.
Nonostante tutto il cambiamento che ha governato l'isola, Skiathos è una delle poche isola greca che ha (per quanto ne sappiamo) sempre mantenuto il suo nome. Non si sa, dove il nome deriva da, ma ci sono due teorie. Uno è, che il nome di Skiathos deriva dalla parola greca 'Skia ", che sta per' ombra 'e si riferisce sia ai molti alberi sull'isola o il fatto, che si trova all'ombra delle montagne di Pelion. Secondo l'altra teoria, il nome è stato dato all'isola dai suoi primi abitanti ed è pre-greco.